5 consigli per vincere il jet lag

by Laura
0 commento

Se ami viaggiare e raggiungere posti lontani saprai bene che al ritorno dovrai convivere con il famoso jet lag. Ma come comportarsi quando si torna da un viaggio lontano? 

COS’E’ IL JET LAG 

Se hai programmato il tuo primo viaggio lontano e non sai cosa sia il jet lag sei nel luogo giusto. Il jet lag è uno scompenso temporaneo dovuto ad un drastico cambiamento d’orario ed al naturale abituarsi a ritmi orari diversi da quelli del paese di provenienza. Il jet lag non è assolutamente da sottovalutare e soprattutto occorre tenerne conto durante la programmazione del viaggio all’andata per raggiungere la meta che per il ritorno. 

I MIEI CONSIGLI PER VINCERE IL JET LAG 

Con questi articoli ti racconto i miei 5 consigli per vincere al meglio il jet lag: 

1 – INIZIARE AD ABITUARSI PRIMA AL FUSO ORARIO DELLA DESTINAZIONE

È importante organizzare bene sia i voli del viaggio di andata sia quelli del viaggio di ritorno. Il mio consiglio è quello di prenotare sempre voli con arrivo a destinazione nel pomeriggio tardi oppure in prima serata in modo tale da andare subito a dormire e non appena si arriva in hotel. Tuttavia, non sempre questo è possibile. 

2 – NON CEDERE A SONNELLINI

Infatti, se non dovessi arrivare a destinazione nelle ore diurne è importantissimo non cedere a sonnellini dovuti alla stanchezza e probabilmente anche alla naturale orario abitudinario. Non solo, durante il viaggio aereo è importante dormire solamente nelle ore notturne della città di destinazione. 

3 – IDRATARSI

Sia in volo che prima e dopo il decollo è importantissimo mantenersi sempre idratati bevendo molta acqua. Sconsiglio di bere bevande zuccherate e vino. Inoltre, durante il volo la mia pelle si secca molto pertanto porto sempre con me delle maschere in tessuto per il viso oppure una crema in formato viaggio 

4 – NON BERE CAFFE’

In aggiunta alle bevande zuccherate e alcoliche, sconsiglio di bere il caffè che mantiene i nervi in tensione e ridurre le ore di sonno.  

5 – STARE ALL’ARIA APERTA

Infine, ti consiglio di stare all’aria aperta il più possibile e di camminare. Inoltre, ti consiglio di dedicare il primo giorno del viaggio al relax oppure di visitare la città senza strafare in modo da abituarsi pian piano al nuovo orario e riprendersi dal viaggio.  


Spero che i miei consigli ti siano utili. Hai altri consigli da suggerire? 

Ti potrebbe anche piacere

Lascia un commento