L’Aia in due giorni, cosa non perdere

by Laura
0 commento

Rispetto alle altre grandi città dell’Olanda, L’Aia è poco conosciuta e per lo più sottovalutata. Tuttavia, è una città magnifica e penso che debba essere inserita in ogni tour dell’Olanda. In questo articolo ti racconto cosa vedere a L’Aia in due giorni. 

Quando arrivai a L’Aia pioveva a dirotto! In meno di 12 ore le temperature si erano abbassate di 14 gradi, così conquistai in tempo record un doloroso mal di gola. Nonostante ciò, impiegai ogni mia forza alla visita di questa città di cui mi sono innamorata. Prima di iniziare la visita mi recai all’hotel Hilton The Hague, scelto per i suoi servizi e posizione. Infatti, è situato nel pieno centro e vicino alla fermata del tram 1 “Den Haag, Mauritskade”, linea che collega tutti i “must visit” della città.  

1° GIORNO 

Nonostante l’uggiosa accoglienza, ben presto il tempo divenne variabile e dopo un breve shopping da Primark per comprare delle giacche impermeabili e golfini iniziai finalmente l’esplorazione. La prima tappa fu il bellissimo Palazzo della Pace.

Costruito nel 1913, costò 1.500.000 dollari cifra alta ai giorni nostri figuriamoci quanto fosse esagerata all’epoca! Il Palazzo della Pace ospita la Corte Internazionale di Giustizia, la Corte Permanente di Arbitrato, l’Accademia del Diritto Internazionale ed una biblioteca con antichissimi testi del Diritto. Il Palazzo è visitabile solamente in alcune giornate di settembre. Tuttavia, è stata allestita una mostra permanente che racconta la storia della pace. Finita la visita della mostra ognuno riceve un foglietto bianco sul quale può scrivere il proprio messaggio di pace e appenderlo all’Albero della Pace. 

Poi proseguì verso il centro storico de L’Aia, ovvero il bellissimo Binnenhof.

Questo edificio ospita il Parlamento Olandese e le riunioni degli Stati Generali. La sua architettura è composta da un ampio palazzo delimitato su un lato da una enorme vasca e dall’altra da un corte dai caratteri architettonici medioevali, nella quale il Ridderzaal (Sala dei Cavalieri) attira l’attenzione di chiunque entri nella piazza.

Sarà forse per le sue romantiche torri medioevali? Oppure per la fontana d’oro davanti nella piazza? Non sono riuscita a trovare una risposta, ma in ogni caso posso affermare che il Binnenhof mi ha stregata!  

Proseguì verso il Mauritshius Museum, per ammirare i suoi quadri tra cui: il “Ritratto di Rembrandt” e “La ragazza con l’orecchino di perla”.

In seguito alla visita del museo, passeggiai per la piazza del mercato Plein e poi raggiunsi l’enorme vasca Hofvijver dal quale si possono scattare bellissime foto del prospetto laterale del Binnenhof.

Poi attraversai la strada e mi addentrai nel centro storico. Nonostante fosse pieno di persone e di negozi lo trovai bellissimo! Le vie conservano ancora le caratteristiche architettoniche di un tempo ed ogni tanto si sbuca in romantiche piccole piazze piene di tavolini e sedie. I luoghi da non perdere in questa zona sono: la galleria coperta De PassageGravenstraat, il municipio Het Oude Stadhuis, la chiesa di Sint-Jacobskerk, il Paleis Noordeinde e la porta d’ingresso a Chinatown 

Porta cinese

Porta cinese

Se avrai ancora tempo ti consiglio di fare una passeggiata lungo i canali de L’Aia ed ammirare le case in stile coloniale, situate in Mauritskade. 

2° GIORNO 

Potrai trascorrere la mattina visitando i musei principali de L’Aia. A mio parere i musei da non perdere (oltre al Mauritshius) sono: 

  • Escher nel palazzo 
  • Museo Municipale della città che ospita una vasta collezione di Mondriaan 
  • Panorama Mesdag dove potrai ammirare com’era la spiaggia di Scheveningen in passato 

Per concludere la visita de L’aia in due giorni, poco prima del tramonto raggiungi la spiaggia Scheveningen, un’ampissima lingua di sabbia con un molo per il bungee jumping e ruota panoramica. Il molo e la spiaggia ricordano molto il Santa Monica Pier negli Stati Uniti.  

Se capiterai a L’Aia nei weekend centrali del mese di agosto potrai assistere all’incredibile Festival Internazionale di fuochi d’artificio, durante il quale squadre di artificieri si sfidano con spettacoli di 10-15 minuti. Ti consiglio di arrivare circa un’ora e mezza prima dell’evento e di prendere posto sul molo perché in poco tempo la spiaggia si riempirà di persone. Ogni anno arrivano più di 100.000 persone per assistere agli spettacoli! E’ un evento assolutamente da non perdere!

Ti potrebbe anche piacere

Lascia un commento