Le Giornate FAI Primavera

by Laura
0 commento

La mia giornata all’evento FAI Primavera con Instagramers Milano.

Arrivo un pochino tardi, ma ultimamente faccio un po’ fatica ad incastrare impegni vari (mi tengono occupata tutto il pomeriggio), organizzazione del viaggio in Indonesia (si sta rivelando un lavoro molto complesso e lungo), blog e socials.

Come anticipato vi racconterò della mia prima Instawalk con gli IgersMilano in visita ai beni FAI, aperti per le due giornate di Primavera. In occasione di questo evento sono riuscita ad ottenere un pass speciale gratuito per accedere ai beni FAI senza coda. I pass disponibili erano 60: 30 per il sabato e 30 per la domenica.

L’Instawalk è una camminata organizzata dai gestori della community di Instagram per tutti gli appassionati di fotografia che amano condividere le loro immagini su Instagram. Ogni InstaWalk ha un itinerario tematico per le vie della città con lo scopo di scoprire angoli, soggetti e oggetti da immortalare. Spesso vengono organizzati anche gli Instameet, simili all’Instawalk ma con la differenza che si visita solamente un luogo.

Per me era la prima volta con gli Igers e mi è piaciuto tantissimo condividere la mia passione per la fotografia con altre persone. Non solo è stata una bella opportunità per stringere amicizie. Non vedo l’ora del prossimo Instameet o Instawalk per partecipare.

Le giornate FAI sono frequentate da moltissime persone, così mi sono ritrovata a vedere meno luoghi di quanto avevo previsto e nonostante fossi in possesso di un pass salta coda ho dovuto fare lo stesso delle piccole code.

Rotonda del Pellegrini – Ex scuderie dell’Arcivescovado

La Rotonda del Pellegrini fu progettata da Pellegrino Tibaldi nel 1573 su ordine di Carlo Borromeo. L’edificio era la scuderia per l’Arcivescovado, ha una forma decagonale e una particolare eleganza. La Rotonda venne danneggiata durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ed in seguito divenne sede l’Ambrosianeum, fondazione culturale e strumento di dialogo e incontro per una convivenza civile.

Palazzo Mezzanotte 

 

IMG_2789

Palazzo Mezzanotte è la sede della Borsa Italiana dal 1932. L’edificio, conosciuto anche come Borsa Valori, è stato progettato dall’architetto Mezzanotte. Del palazzo ho visitato la Sala delle Grida: luogo in cui avvenivano le contrattazioni degli agenti di borsa e dei banchieri. Inoltre, ho avuto la possibilità di visitare gli antichi resti romani portati alla luce da un pavimento vetrato. La sala in cui è possibile ammirare i resti romani è decorata con ceramica a parete disegnate da Giò Ponti per la Taverna Ferrario, che raffigurano sei figure femminili simboli dell’antico mercato dei Grani e dei Cereali.

Palazzo Turati

 

IMG_2836

Palazzo Turati è un bellissimo palazzo Neo rinascimentale costruito per conto di Francesco Turati. Il palazzo fu sede della famiglia Meneghina dal 1924 al 1994. Dalla via il palazzo è simile agli altri ma all’interno è una vera opera d’arte. Le sale conservate negli anni sono affrescate con temi floreali e ricoperte da stoffe. Anche i pavimenti lignei hanno un tema floreale. Alle sale si accede da un salone monumentale molto luminoso e dalle decorazioni a stucco.

Pianoforte Grancoda Tallone

IMG_2844

Cesare Augusto Tallone è stato uno dei più grandi costruttori di pianoforti d’Italia. Nacque in una famiglia amante dell’arte; suo padre fu Cesare Tallone, noto ritrattista che fu docente  e in seguito Direttore all’Accademia di Brera. Egli iniziò la sua carriera come accordatore di pianoforti, collaborando per più di trent’anni con Arturo Benedetti Michelangeli e proseguì come costruttore di pianoforti.  Nella sua vita riuscì a costruire 718 strumenti, 405 verticali e 313 a coda. Cesare Augusto seguiva un sogno: costruire il primo pianoforte italiano da concerto per renderlo in seguito alla Nazione come strumento d’arte. Nel 1966, all’età di 71 anni, realizzò il suo sogno costruendo un pianoforte per Gioventù Musicale d’Italia, fondazione dedita alla diffusione della musica senza distinzione di razza, lingua e cultura.

Avete mai partecipato alle giornate FAI? Quali beni siete riusciti a vedere? Raccontatemelo 🙂

Lau

Ti potrebbe anche piacere

Lascia un commento