Lego e arte si incontrano a The Art of the Brick

by Laura
0 commento

Una mostra sorprendente per piccini ed adulti amanti della Lego. Un percorso tra opere d’arte riprodotte e nuove, realizzate con mattoncini Lego da Nathan Sawaya.

Il 19 ottobre a Milano ha aperto la mostra di Nathan Sawaya, una raccolta di sculture realizzate interamente in mattoncini Lego. The Art of the Brick, censita dalla CNN come “una delle dieci mostre al mondo da vedere”, mostra come un semplice e comune mattoncino giocattolo possa diventare un mezzo per realizzare opere artistiche.

Le opere, suddivise per temi, si susseguono seguendo un percorso che si snoda tra i colori tipici del mattoncino Lego (giallo, verde, blu, rosso) e temi che portano a riflettere, tra i quali: la condizione e l’espressione umana. Infatti, lo stesso Nathan afferma: “la mostra richiama il fanciullo che è in ognuno di noi e al tempo stesso mette in risalto concetti sofisticati e complessi”.

Personalmente, mi sono ritrovata nelle frasi dell’artista perché parlano felicità e coraggio. Lo stesso Nathan scrive:

Facendo l’avvocato mi sono reso conto molto presto di quanto mi trovassi molto più a mio agio seduto per terra a creare sculture piuttosto che sulla poltrona di un consiglio d’amministrazione a negoziare accordi; allora i miei conflitti personali e i miei timori si sono incontrati con il profondo desiderio di raggiungere la felicità totale e mi hanno aperto la strada verso la decisione di dedicarmi all’arte a tempo pieno.

 

Nuota controcorrente! Segui la tua strada! Trova il coraggio dentro di te!

Nuotatrice

Le opere

Non ti svelo tutte le opere della mostra poiché per apprezzarne bellezza e significato occorre vederle di persona. Tuttavia, ti svelo le sculture che mi hanno colpito.

Yellow

Numero di mattoncini: 11,014

Dimensioni: 89 x 71 x 33 cm

Yellow è l’opera più famosa di Sawaya ed è il simbolo dell’apertura di se stessi al mondo.

Yellow

Il bacio

Numero di mattoncini: 18,893

Dimensioni: 145 x 145 x 56 cm

Riproduzione (in scala 1:1) del famoso quadro “Il bacio di Gustav Klimt.

Il bacio

Mask

Numero di mattoncini: 18,509

Dimensioni: 180 x 74 x 61 cm

L’opera “Mask” rappresenta le maschere, quelle che ognuno di noi porta sul viso per nascondere la verità e mostrare agli altri solo ciò che vogliamo che vedano.

Mask

Dinosaur

Numero di mattoncini: 80,020

Dimensioni: 180 x 102 x 597 cm

L’opera più grande di The Art of the Brick.

Dinosaur

Informazioni

La mostra sarà aperta a Milano fino al 29 gennaio.

Indirizzo: Fabbrica del Vapore, Via Procaccini 14, Milano (MM5 fermata Monumentale – MM2 fermata Garibaldi – tram 10, 12 e 14)

Orari: da lunedì a mercoledì 10:00-20:00, giovedì 10:00-23:00, venerdì 10:00-20:00, sabato 10:00-23:00, domenica 10:00-21:00

Prezzi: 16 euro (intero), 14 euro (studenti 14-26 anni, disabili, senior 65+), 12 euro (4-13 anni), gratis (0-4 anni)

Ti potrebbe anche piacere

Lascia un commento