Modena e Maranello in un giorno: cosa vedere nella terra della Ferrari

by Laura
2 commenti

Se mi segui da tempo saprai già che Alberto è un grande appassionato della Scuderia Ferrari e che per il suo trentesimo compleanno l’ho sorpreso con un indimenticabile viaggio a Singapore per vedere il Gran Premio di Formula 1. 

MODENA E MARANELLO IN UN GIORNO 

Per Natale ho pensato di regalargli ancora un’esperienza a tema Ferrari: l’ho portato in visita al Museo Ferrari di Maranello e alla fabbrica storica. 

MODENA 

Prima di raggiungere Maranello abbiamo dedicato l’intera mattina ad una bellissima passeggiata tra le caratteristiche vie del centro storico di Modena. Dopo un sabato sera da leoni, la città era molto tranquilla e quasi deserta. Pensare che erano già le 10:30 del mattino!  

Iniziammo la passeggiata percorrendo le vie situate e nord della città. In pochi minuti raggiungemmo la Monumento alla Libertà situata in Piazza Roma, sul quale si affaccia l’antico Palazzo Ducale. Sfortunatamente non riuscimmo a scattare nessuna foto all’ingresso, poiché lo stesso era coperto da un terribile ponteggio. Nonostante ciò, riprendemmo la nostra piacevole camminata lungo via Carlo Farini. Non è difficile fermarsi ad ammirare le storiche e antiche vetrine presenti sotto i portici, alcune delle quali riportano ancora le targhe con il peso dei sacchi di farina ed altri beni alimentari di prima necessità. Arrivati alla fine della via ci trovammo sulla famosa Via Emilia, percorsa in ogni Mille Miglia. 

Via Emilia è molto ampia e piena di negozi. Prima di raggiungere il Duomo decidemmo di allungare la nostra passeggiata e addentrarci nelle vie a sud del centro storico. Fu una scelta azzeccata! Più ci addentravamo nelle vie meno conosciute e più angoli caratteristici trovavamo. Palazzi colorati, negozi antichi e luoghi che seppur abbandonati conservano ancora tutto il fascino di un tempo. Tra questi luoghi ci fermammo ad ammirare l’insegna dell’antica palestra. Raggiungemmo anche la Piazzetta San Pietro. Tuttavia, anche questa volta la fortuna non era dalla nostra parte e trovammo, proprio in mezzo alla piazza, un bel cantiere con tanto di escavatori.  

Infine, ci rilassammo qualche minuto in Piazza Giuseppe Mazzini. In questa piazza potrai ci fermammo ad ammirare la bellissima moschea della città. 

In seguito ci incamminammo verso il Duomo e con nostro stupore trovammo un caratteristico mercato delle pulci. Inutile dirti che ad alcune bancarelle avrei comprato tantissime cose. Per esempio avrei comprato tutte queste cartine risalenti agli ultimi anni del XIX secolo. 

MARANELLO 

Prima di pranzo siamo ripartiti alla volta di Maranello. Infatti, alle 13:30 sarebbe iniziata la visita alla fabbrica della Ferrari. Non ho foto da mostrarti poiché la fabbrica è visitabile solamente con un bus dal quale non è possibile scendere! La visita accompagna i visitatori nel reparto della logistica e dedicato esclusivamente alla Formula 1. In quest’area nascono tutte le monoposto Ferrari e vengono testate sulla pista di Fiorano. Qui è tutto top secret! 

Usciti dall’area dedicata alla Formula 1, il bus ci ha portati alla sede storica e la nostra accompagnatrice ci raccontò la storia della fabbrica e ci mostrò l’intero processo di produzione di un’auto Ferrari.  

Ti racconto brevemente qualche informazione curiosa. Se da sempre sogni di avere una Ferrari ti preannuncio che se sei un comune mortale come me, farai molta fatica. Chiunque può richiedere l’acquisto di una Ferrari, ma non è detto che la richiesta venga accolta. Infatti, i clienti Ferrari vengono selezionati ed inseriti in una lista d’attesa. Pur avendo le possibilità economiche e forza di manodopera ogni anno vengono prodotte meno auto rispetto alla quantità richiesta. Questa scelta nasce dal desiderio di mantenere nel tempo l’esclusività del marchio Ferrari. Un’altra informazione che trovai interessante fu sicuramente la fabbricazione vera e propria della Ferrari che fino ad oggi è soprattutto artigianale. Sarà forse per questo che una Ferrari costa così tanto?  

Infine, se non sei un comune mortale come la sottoscritta e puoi permetterti di acquistare una Ferrari, non sarà lo stesso così facile come comprare una qualsiasi altra auto. Infatti, dall’ordine alla consegna dell’auto passerà un tempo molto lungo, circa 1-2 anni. 

All’interno della fabbrica potrai vedere anche la galleria del vento e l’atelier Ferrari, dove vengono disegnate, progettate e personalizzate le Ferrari da strada più incredibili, acquistate da celebrità o persone ricche. 

Finita la visita della Fabbrica, dedicammo circa un’ora al Museo Ferrai. In onore dei 50 anni di Michael Schumacher gli è stata dedicata una sezione intera. Qui troverai il suo casco e le sue monoposto. Nel museo potrai ammirare anche le auto storiche guidate un tempo da Enzo Ferrari. 

INFORMAZIONI UTILI 

La fabbrica della Ferrari è visitabile esclusivamente previa prenotazione ed immediato acquisto online del biglietto. Inoltre, prima dell’acquisto del biglietto per la visita della fabbrica dovrai acquistare il biglietto d’ingresso al museo. Trovi tutte le informazioni utili sul sito dedicato alla visita della Fabbrica Ferrari.  

Ti potrebbe anche piacere

2 commenti

Sara - Cappellacci a Merenda 1 Marzo 2019 - 20:01

Pensavo proprio di fare un giro a Modena questa primavera e voelvo fare un itinerario simile al tuo, farò tesoro delle info! Ottimo post!

Reply
Laura 20 Marzo 2019 - 19:59

Ciao Sara! Grazie Mille! Buona passeggiata tra le bellissime vie di Modena 🙂

Reply

Lascia un commento