Sardegna nascosta: i luoghi poco conosciuti

by Laura
0 commento

Pensando alla Sardegna, la mente viaggia verso le coste del Nord dell’isola ricche di divertimenti e bellissime spiagge. Tuttavia, esistono in Sardegna zone poco conosciute con spiagge paradisiache ed una pace infinita. In questo articolo ti racconto della mia Sardegna nascosta. Luoghi che, durante la mia infanzia, sono stati meta della vacanza estiva durante.

Bari Sardo

SKMBT_C22018022713560-01-01

Ogni anno lasciavamo il continente, così viene chiamata l’Italia dai Sardi, con una nave che da Civitavecchia in una notte intera ci portava ad Arbatax.  La nostra base per le vacanze era Bari Sardo distante circa 4,5 km dal mare. Il paese con piccole casette caratteristiche si trova sulle colline in una posizione strategica per eventuali attacchi di nemici provenienti dal mare. Per essere avvisati di un eventuale attacco, la popolazione costruì sulla spiaggia più vicina la Torre di Bari.

Lido di Orrì

LRM_EXPORT_20180227_175200-01-01

Il Lido di Orrì era la mia spiaggia preferita. Una distesa di sabbia bianchissima e fine come borotalco adornata con scogli alti in prossimità della riva, molto somiglianti a quelli delle Seychelles. L’acqua di questa spiaggia è cristallina e per diverse centinaia di metri è possibile vedere il fondale senza l’uso di una maschera. All’epoca la spiaggia era totalmente sconosciuta, infatti in una giornata intera c’era un ombrellone ogni 100 m. Alcuni giorni avevamo la spiaggia intera solo per noi. Oggi la spiaggia è più popolata ed al centro del lido vi è una zona attrezzata con ombrelloni.

2018-02-27_09-31-22

Lanusei

LRM_EXPORT_20180227_174808

Lanusei è un piccolo paese sopra le montagne. Ancora oggi è raggiungibile tramite ferrovia a bordo di un treno che percorre un bellissimo tragitto, in parte panoramico, tra le montagne. Lanusei è situata a Sud di Arbatax a pochi chilometri dalla stessa. Da non perdere il sito archeologico di Selene.

Pedra Longa

Molti sono i ricordi che conservo di Pedra Longa. Immagina due bambine di 5 e 3 anni lungo una salita ripidissima che pian piano risalgono il sentiero dopo aver visto da vicino Pedra Longa una scogliera che, con imponenza, si erge a ridosso del mare e vicino alle verdi colline. Questa bambine eravamo io e mia sorella minore, Valeria. Insomma, ad oggi ricordiamo questo lungo come magnifico, tuttavia troppo faticoso. Se pensi di andare con i bambini attrezzati e porta dell’acqua per fare qualche pausa lungo il percorso.

Foto di Pedra Longa

Orosei

Se qualcuno mi chiedesse di trovare una parola da associare al golfo di Orosei direi assolutamente “WOW!!”.  Immagina una spiaggia finissima che nasce a ridosso di una scogliera a ridosso del mare, un mare azzurro di quelli rari al mondo ed un’acqua limpida. Il golfo di Orosei è un paradiso! Al seguente link potrai vedere tutta la sua bellezza.

Foto del Golfo di Orosei

Come raggiungere la Sardegna

SKMBT_C22018022713570-01

Come raggiungere la Sardegna se dopo aver visto questi luoghi ti è venuta una voglia pazzesca di partire per la Sardegna, ti consiglio di raggiungerla in nave. Effettuare ricerche online ti permetterà di avere sicuramente più chiare le offerte del mercato. Sul web è possibile trovare molti siti che consentono di confrontare varie compagnie navali, trovare sempre un traghetto disponibile al prezzo più conveniente. I traghetti per la Sardegna sono numerosi e attraccato in molti porti, come i traghetti da Genova per Porto Torres,  Arbatax, Cagliari, Golfo Aranci, Olbia, Porto Torres, Santa Teresa di Gallura dai porti di Civitavecchia, Genova, Livorno, Napoli, Palermo, Piombini, Trapani. Inoltre, prima di partire ti consiglio di leggere l’utilissima guida della Sardegna stagione per stagione.

Sei mai stato in Sardegna? Raccontami i tuoi luoghi del cuore della Sardegna nascosta!

Le fotografie dell’articolo sono state scattate dal 1992 al 1997.

Lascia un commento